Come arredare l'home office al meglio

Come arredare uno studio a casa

I modi e ritmi del vivere cambiano e si evolvono, si sta sempre più affermando un nuovo modo di lavorare, che valica gli spazi tradizionali dell’ufficio per essere gestito da casa, grazie a tecnologie e connettività accessibili a tutti e ovunque. E così gli spazi domestici mutano e si trasformano in base agli orari e alle attività che scandiscono il tempo trascorso in casa.

Nasce dunque l’esigenza di predisporre un luogo destinato all’home office e attrezzato per consentirci di lavorare in condizioni confortevoli. Che si tratti di un locale interamente dedicato a tale funzione o anche solo di un angolo all’interno del living, il nostro studio va arredato con cura in modo che favorisca la concentrazione necessaria al lavoro, ma che sappia anche integrarsi armoniosamente con lo stile dell’ambiente circostante. E’ consigliabile scegliere per la nostra postazione un’area della casa tranquilla e lontana da eventuali rumori e distrazioni, in cui collocare gli strumenti necessari alla nostra attività, eliminando invece tutti gli oggetti che creino disordine o che non siano utili all’interno dell’ufficio. In tal modo riusciremo a creare un confine fra lavoro e relax anche all’interno del nostro contesto domestico.

Lema, con le sue proposte di arredo, ci offre alcuni spunti preziosi per organizzare gli spazi duttili dell’home working, coniugando sapientemente funzionalità, comfort e design. I sistemi per attrezzare le pareti, le librerie su misura e gli scrittoi offrono soluzioni in grado di soddisfare le nuove esigenze di chi sceglie di gestire la propria attività lavorativa con maggiore flessibilità.

In foto il tavolo Filo, disegnato da David Lòpez Quincoces e caratterizzato da un design rigoroso ed essenziale, è perfetto essere utilizzato anche come scrivania. Il piano in cemento è circondato da una leggera cornice in lamiera a cui sono saldate le sottili gambe realizzate nel medesimo materiale. Un pezzo scultoreo, che connoterà con carattere contemporaneo il vostro studio.

Come arredare uno studio a casa

GaoHX Retrò Stile Cinese Cultura Pietra Mattoni Mattoni Mattoni Carta Da Parati-Come Il Modello Culturale Ristorante Sfondo Carta Da Parati,B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,63€


I mobili per l’Home office

I mobili per l’Home office Svolgere la propria attività professionale, ma anche più semplicemente avere a disposizione un luogo per leggere, scrivere, raccogliere le idee. Qualsiasi sia la funzione a cui assolva l’home office, è importante progettarlo con cura. Se possibile destinatevi un locale spazioso, tranquillo e luminoso, in cui collocare un piano di appoggio per computer, stampanti, documenti. Una particolare cura va riservata all’illuminazione, che ci faciliterà accompagnandoci nelle nostre diverse attività di lettura, lavoro allo schermo del pc, ricerca e documentazione su materiali cartacei: a faretti o a una grande lampada centrale ne andrà quindi affiancata un’altra da tavolo, che illumini direttamente la scrivania.

Libri, documenti e oggetti di uso quotidiano potranno poi essere riposti in apposite cassettiere o in una libreria, che arrederà con gusto e stile l’ambiente.

Il sistema giorno Selecta di Lema sa svilupparsi nello spazio per organizzarlo al meglio; grazie alla grande varietà dei suoi elementi è la soluzione perfetta per dotare il nostro home office di tutto il necessario affinché risulti un luogo confortevole e perfettamente integrato nell’estetica dell’ambiente circostante.

Selecta è innanzitutto libreria, uno dei mobili che nello studio di casa non possono mancare: rendono dinamiche le pareti, creandovi la scansione ritmica più adatta a ciascuno per accogliere e ordinare libri, oggetti e pensieri. Le infinite composizioni realizzabili con il programma Selecta si adeguano così funzionalmente alle esigenze domestiche, alle qualità e alle prerogative dei diversi ambienti, sapendone valorizzare gli aspetti più interessanti. Come nella proposta in foto, progettata per arredare l’home office con soluzioni su misura. Nella finitura rovere Carbone Selecta combina qui vani a giorno con un grande piano scrittoio di importante spessore. Per amplificarne ulteriormente la funzionalità, agli scaffali a giorno è possibile aggiungere ante e contenitori.

  • armadio al centimetro Spazio domestico come spazio vitale. Per Lema, nella progettazione degli armadi al centimetro, volumi e superfici sono elementi compositivi, utilizzati creativamente in funzione delle esigenze più per...
  • lema "Il percorso che ha portato Lema a trasformarsi da un produttore di sistemi a impresa di total living, creatrice di oggetti di design, si è definitivamente compiuto, grazie a logiche aziendali ben def...
  • lema mobili Da oltre 40 anni Lema è protagonista del design Made in Italy, con la sua offerta in continua evoluzione per rispondere alle mutevoli esigenze dell'habitat domestico. Oggi l'azienda propone un catalog...
  • soggiorni Lema I soggiorni Lema introducono il concetto di Slow Living, restituendo alla stanza la sua identità. Il sistema a spalla portante SELECTA crea nuovi spazi dal design accattivante, grazie ai moduli di div...

AVANTI TRENDSTORE - Mobile soggiorno in imitazione di quercia Sonoma chiaro/bianco, ca. 270/200/40 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 249,99€
(Risparmi 150€)


Lo scrittoio per l’home office

  • Lema, scrittoio Victor
  • Lema, scrittoio Victor
  • Lema, scrittoio Victor
Inseparabile compagno del lavoro e dello studio, nell’home office un arredo che certamente non può mancare è lo scrittoio, da abbinare a una seduta ergonomica e confortevole. Da scegliere extralarge o di dimensioni più ridotte ma comunque funzionale, nel materiale che meglio si abbina al resto dell’arredamento del vostro studio. Se in questo locale ospiterete anche collaboratori o clienti disponete sul frontale della vostra scrivania sedute adatte.

In linea con le tendenze più attuali del design, lo scrittoio Victor, disegnato da Roberto Lazzeroni per Lema, rilegge in chiave contemporanea un pezzo dal sapore vintage. accostando in piacevole contrasto le linee classiche dello scrittoio in legno massello al piano laccato opaco, disponibile in oltre quaranta tonalità della collezione Lema. La struttura cela pratici e funzionali cassetti.



lema tavolo novelist Eleganza raffinata e dal sapore retrò anche per lo scrittoio Novelist disegnato da Christophe Pillet. Un pezzo dal nome evocativo di un passato poetico e creativo, ma reso attuale nell’uso dai materiali e dall’estetica, declinata in dettagli di stile e funzionali. Il piano, in prezioso noce Canaletto, si appoggia su due gambe incrociate in metallo cromato lucido, e nasconde, pur nello spessore sottile, due cassettini laterali e uno scomparto portamatite. A sottolinearne il sapore retrò, il sottomano in cuoio.


Come arredare l'home office al meglio: creare un angolo studio

Come creare un angolo studio<p /> Non sempre in casa è possibile dedicare all’home office un intero locale. Non occorre però disporre di grandi spazi per attrezzare una postazione di home working bella e funzionale. Basta avere una parete libera per ottenere un ottimo risultato, appoggiando un piano di lavoro al muro e sfruttando lo spazio sovrastante con pannelli o elementi contenitori. Una soluzione non invadente che si inserirà alla perfezione nell’arredo dell’ambiente circostante valorizzandone l’estetica. In tal modo anche uno spazio contenuto potrà essere attrezzato al meglio per l’home working senza rinunciare alla qualità e allo stile.

Il sistema T030 di Lema, grazie alla varietà di moduli di diverse dimensioni di cui si compone, consente di arredare contesti abitativi particolari e differenti assecondando la propria fantasia e le esigenze più personali. Un programma di arredo a parete studiato nei dettagli per offrire il massimo grado di adattamento all’ambiente e alle destinazioni. La flessibilità di T030 ben si presta a organizzare pareti multi-funzione, a definire spazi living e di home working, come nel caso della proposta in foto, con un tavolo a L, abbinato a un grande pannello e completato da un pensile verticale.