Come scegliere i vetri per porte interne

Come scegliere i vetri per porte interne

In tutte le case, o quasi, i vari ambienti sono separati e comunicanti tramite l'uso delle porte. Spesso sono in legno, leggere e lineari o antiche e lavorate. La tendenza del momento è l'uso di porte scorrevoli, pratiche e molto eleganti.

Ma una porta in legno sottrae molta luce, specie in ambienti piccoli, appesantendo lo stile della casa e spezzando la continuità degli spazi. Un problema che si può risolvere facilmente sostituendo il legno con il vetro. Non solo negli ambienti domestici, ma anche in ufficio, consentendo di sfruttare al meglio la luce naturale.

Il vetro può essere montato nel telaio della porta, ma esistono anche modelli costituiti dalla sola lastra, con supporti e componenti in acciaio. Come scegliere i vetri per porte interne: dipende principalmente dal gusto personale di chi vive la casa, ma anche dallo stile degli arredi e dell'immobile stesso.

Nella foto: porta Scrigno

porta in vetro docorato


Vetri per porte interne sabbiati

porta in vetro sabbiato Il panorama dei vetri decorati è ampio, difficile orientarsi se non si hanno le idee chiare sulle varie tecniche adottabili.

Le decorazioni classiche prevedono l'uso di vetri satinati o sabbiati. Il vetro satinato è generalmente composto da un lato liscio e uno opaco, senza aggiunta di colori o elementi particolari. La sabbiatura è un processo in cui un lato della lastra risulta bianco. Il disegno viene messo in evidenza dalla sabbiatura, oppure dalla trasparenza, giocando sull'effetto negativo-positivo. E' una tecnica molto interessante, discreta ed elegante, che si ritrova spesso all'interno di palazzi antichi e di pregio. Molto apprezzata, negli anni è stata utilizzata anche per la decorazione di ante per vetrinette e credenze. Adatta ad ambienti con arredi e finiture classiche. In questo tipo di vetri per porte interne il tema ricorrente è il disegno floreale, ma anche paesaggi o composizioni geometriche, che si inseriscono bene in locali moderni e minimal. Quì troverai consigli come scegliere i vetri per porte interne.

Nella foto: porta Audasso



    Vetri per porte interne decorati

    porta in vetro decorata La vetrofusione è forse la tecnica decorativa più utilizzata per le porte, grazie all'effetto rilievo e all'uso sapiente dei colori.

    Il processo avviene posizionando frammenti di vetro colorato su una lastra trasparente, seguendo un disegno prestabilito. Tramite la fusione i componenti aggiunti si uniscono alla lastra formando le decorazioni in rilievo. Il disegno può essere composto da vetri sagomati tagliati a mano o da piccoli frammenti, tramite i quali si creano notevoli effetti sfumati. Il vetro in questo caso diventa una vera opera d'arte, un quadro a doppia esposizione, visibile da entrambi i lati. I temi sono infiniti, fiori, piante, animali, riproduzioni di paesaggi, ma anche composizioni astratte. Effetti interessanti si ottengono con l'uso delle murrine, elementi decorativi tipici di Murano, realizzate tramite l'unione di canne di vetro colorato. Con la fusione ed il successivo taglio in sezioni, queste piccole canne si uniscono a formare splendidi disegni. Le decorazioni in vetrofusione non sono economiche, ma l'effetto finale è sorprendente. Una porta in vetro di questo tipo valorizza qualunque ambiente. E' possibile fornire disegni propri, creando vetri per porte interne personalizzati, unici. Ecco un esempio su come scegliere i vetri per porte interne.

    Nella foto: porta Ermetika


    La stampa digitale su vetri per porte interne

    porta in vetro con stampa digitale Una tecnica moderna, di ultima generazione, è la decorazione tramite l'uso della stampa digitale. Si utilizzano due lastre di vetro trasparente, tra le quali viene applicata la stampa. I vetri per porte interne trattati con questo metodo sono molto moderni, contemporanei. E' possibile riprodurre qualunque cosa, quadri di artisti famosi, disegni personalizzati, fotografie. Spettacolare la stampa di fotografie in bianco e nero o effetto seppia. I vetri per porte interne diventano veri elementi di arredo, spesso i protagonisti. La possibilità di riprodurre tutto ciò che si vuole è molto attraente, ma occorre tener presente che non si tratta di prodotti economici. Questo tipo di decorazione è l'ideale per ambienti moderni, di design, ma molto dipende dal tema, che se scelto bene valorizza anche le case dal gusto più classico.

    Nella foto: porta Bertolotto