Tavoli allungabili, salvaspazio senza problemi

Tavoli allungabili per sala da pranzo

Nella sala da pranzo il tavolo rappresenta ovviamente un elemento di grande attenzione e la sua deve essere una presenza armonica rispetto agli altri mobili che la costituiscono. Non deve ingombrare, rendendo difficoltoso il movimento soprattutto se gli spazi a disposizione non sono enormi, ma neppure essere troppo piccolo, quasi “perdersi” nel living e diventare inutilizzabile quando si organizza una cena o un pranzo con più ospiti. E allora? Alla richiesta di equilibrio e funzionalità si risponde con l’ottimale soluzione fornita da un tavolo allungabile. Questo nella sua condizione normale non ha dimensioni gigantesche, però può incrementare la sua capienza grazie a meccanismi adeguati che non lo rendono più tozzo o sgraziato mantenendo allo stesso tempo la sua estetica.

A questo proposito i designer delle diverse aziende si sono dati un gran da fare per tavoli allungati di tanti tipi e dall’ampia scelta in termini di stile e materiali, che sono gli elementi da considerare nell’acquisto, assieme alla sua collocazione e alle sue misure raggiungibili in seguito alla sua “estensione”. A proposito di queste ultime, ma quanto spazio occupa effettivamente un tavolo? Attorno ad esso ci devono essere almeno 60 cm considerando anche quanto occupato dalle sedie (a seconda naturalmente della forma), in modo da spostarsi senza problemi.

La valutazione per garantire una certa comodità ai commensali mentre mangiano non dovrebbe scendere al di sotto di 50 cm lateralmente e 40 frontalmente.

In genere, un tavolo rettangolare riempie una larghezza minima di 80 cm scendendo anche a 60 o salendo a 100 per i modelli XL, mentre la lunghezza è appunto variabile allungandolo o meno. Tra i dispositivi preposti a questo scopo, per tutte le forme a disposizione, in prima linea ci sono quelli che lasciano scorrere due piani uno sull’altro, ma anche il sistema di apertura a libro è frequente, con differenti tecniche.

Ha un binario in alluminio Arpa, il modello di Tonin Casa con il piano a scelta tra vetro ceramicato o marmo, su una base in multistrato termo curvato, e impiallacciata in noce o rovere scuro termo trattato. Un design che armonizza forme e materiali assolutamente diversi tra loro. L’effetto? Contasti affascinanti che non tolgono nulla alla sua funzionalità.

Tavoli allungabili per sala da pranzo


Tavoli allungabili per cucina

Tavoli allungabili per cucina L’ambiente cucina, soprattutto negli appartamenti molto dimensionati di ultima costruzione, non ha di solito metrature elevate e in questo caso ricorrere a tavoli allungabili risolve il problema della disponibilità di spazio, rimanendo contenuti quando non servono e acquistando “taglia” al momento del bisogno, allungandosi, ospitando attorno a sé fino a sei o otto persone (o più), poiché si può espandere anche oltre 60 cm, in base al tipo di meccanismo in grado di consentire ampiezze totali o solo parzialmente. Ciò dipende dal modello, che prima di tutto deve essere dello stesso stile degli altri mobili della cucina, e dai materiali (dal classico legno alla plastica alle resine e altre soluzioni alternative che possono persino miscelarne di tipi diversi).

Per la forma, in genere si opta per quelle rettangolari o quadrate che, rispetto a quelle rotonde, si mostrano decisamente meno voluminosi nella loro versione “normale” e anche in quella “accresciuta”. In cucina la posizione ideale è quella attaccata a una parete sfruttando i centimetri che restano tra un arredo e l’altro.

Occhio sempre naturalmente allo spazio per le sedie che devono accomodarsi bene in entrambe le alternative e soprattutto garantire comodità ai commensali, permettendo un agevole passaggio.

Un tavolo dall’aspetto asciutto, essenziale, è Wind 130 di Domitalia, dotato di una struttura in acciaio verniciato, con il piano che può essere in vetro temprato o in laminato. Le sue dimensioni sono una larghezza di 85 cm, un’altezza di 75, una lunghezza di 130 con allungamento di 50 cm.


  • tavolo Fiam Gauss I tavoli in cristallo allungabili regalano il fascino di un materiale qual è il vetro e la comodità di un tavolo che non occupa troppo spazio, ma che all'occorrenza può ospitare molti commensali. ...
  • Tavoli allungabili moderni Il design moderno ci offre la possibilità di avere in casa oggetti multifunzionali che si trasformano a seconda dell’esigenza. Lo spazio, le situazioni, la quantità di persone e molto altro rendono og...
  • tavolo in cristallo Il cristallo da sempre affascina, abbaglia e incuriosisce tanto che in una casa non manca mai un complemento o un arredo caratterizzato da questo materiale. Un’anima trasparente che ci affascina con s...


Tavoli allungabili per piccoli spazi

Tavoli allungabili per piccoli spazi Quando lo spazio a disposizione è davvero piccolo, i tavoli allungati sono alleati indispensabili, veri e propri trasformisti in grado di fornire all’ambiente un aspetto diverso a seconda delle occasioni e delle utilità. Contribuendo e non è certo poco a dargli una personalità tutta sua, sempre all’altezza degli eventi. Ciò riguarda non solo le dimensioni risicate per cui sono amici salvaspazio incredibili, ma anche quelle più ampie in cui certe presenze regalano una decisa aria nuova all’interior.

Il tavolo allungabile ha dunque doppia valenza: è un’idea furba e utile se i metri sono pochi e se si vuole disegnare una stanza di carattere.

Si prenda ad esempio Newood di Ozzio: è un tavolino in legno dalle caratteristiche super trasformabili, grazie a un meccanismo a gas che permette di regolare il piano in altezza al millimetro, passando in una manciata di secondi da un coffee table assolutamente minimale dall’altezza di 26 cm a un tavolo da pranzo vero e proprio di 80 cm, attorno a cui possono sedersi senza sforzo fino a 10 persone. Un sistema di apertura telescopica con allunghe contenute nel piano lo fa “dilatare” da 126 a 236 cm. Non solo: le comode ruote integrate nella struttura ne consentono gli spostamenti in modo scorrevole e lo disegnano pure all’occorrenza come un carrello porta-vivande. Diverse le scelte di materiali e finiture che lo rendono adeguato a ogni look: il piano, legno impiallacciato, laminato, cemento; la struttura metallo verniciato o cromato.


Tavoli allungabili acquisto online

Tavoli allungabili acquisto online La scelta di tavoli allungabili per sala da pranzo e/o cucine è molto ampia. Un giro nel web può aiutare a compiere la scelta giusta, magari a farsi un’idea il più vicina possibile ai nostri desideri. Oltre che informarsi, online è anche possibile acquistare mobili per tutti gli ambienti di casa. Curiosando nel sito www.outletarredamento.it, ad esempio, attraverso lo schermo di pc e tablet scorrono le tante offerte dei migliori brand sul mercato a prezzi outlet, risparmiando talvolta anche fino al 60% rispetto ai costi di listino dei maggiori rivenditori dislocati nelle varie regioni d’Italia. Una grande vetrina virtuale in cui trovare prodotti senza alleggerire il portafoglio e soprattutto senza rinunciare a qualità e design. Le occasioni sono tante e con aggiornamenti continui sui modelli messi in vendita, con promozioni e offerte esclusive. Una vera e propria eccellenza a prezzi outlet, insomma: meglio non rinunciarvi per un’abitazione sempre in linea con le tendenze, pratica ed efficiente, come è il caso dei tavoli allungabili che hanno nella loro anima l’opportunità di modificare i nostri interior.

Nel sito la ricerca si effettua così, in modo semplice e intuitivo: arrivati nella sezione di interesse, in questo caso “tavoli”, si selezionano la marca, la zona in base alla regione e alla città, identificando il punto vendita, e il dettaglio, con decine di opzioni, come tipologie, forme, materiali, finiture, lunghezza, altezza.

Una volta in cui si è definito il modello scelto che si desidera acquistare (e di cui vengono fornite tutte le informazioni utili, in modo da rendersi subito conto se è proprio quello di cui si ha bisogno e che piace di più), il negozio può essere contattato e visitato, così da “toccare con mano” quanto visto nella vetrina online, oppure ci si accorda per la relativa spedizione.

Tra i brand presenti in www.outletarredamento.it, c’è Bonaldo, che per i tavoli allungabili propone tra l’altro il suo Big Table dal gusto ad alto effetto di originalità, caratterizzato come è da gambe centrali di diverse misure e forme tagliate al laser con piano di legno. Si può allungare fino a 260 cm grazie a due prolunghe laterali indipendenti da 20 millimetri di spessore.


Tavoli allungabili consolle

Tavoli allungabili consolle Si dice consolle e si pensa a un elemento d’arredo statico, buono per accessoriare un angolo dimenticato dentro casa. Niente di più sbagliato se si cambia sguardo verso le consolle allungabili, intervento risolutivo per recuperare spazi inimmaginabili e che riesce a non tarpare le ali al desiderio di convivialità pure se l’ampiezza dell’abitazione non è eccelsa.

In proposito, Calligaris mette in campo una tipologia di tavoli dalle prestazioni interessanti: Omnia Consolle altamente transformer, poiché arreda metrature ristrette ma può diventare un tavolo per ben 14 persone, allungandosi fino a 3 metri (passando per 49 cm, 99.50, 150, 200, 250). 5 sono le allunghe a incastro (che quando non si usano sono conservate in appositi contenitori rigidi in dotazione), per assumere 6 diverse lunghezze a seconda dell’esigenza.

A questo modello si affianca Omnia XXL, tutto in legno, che nel suo interno racchiude il meccanismo a libro in grado di estendere la superficie d'appoggio fino a 320 cm.


Tavoli allungabili, salvaspazio senza problemi: Tavolo allungabile tondo

Tavolo allungabile tondo Quelli tondi sono tavoli di grande fascino, perché non hanno spigoli, attorno ad essi ci si siede e non c’è differenza o “gerarchia”, i commensali si guardano, si allontana il rischio che uno o l’altro non riescano neppure a parlarsi. Inoltre, si può aggiungere facilmente un posto in più. Insomma, il tondo si candida ad essere il tavolo migliore dal punto di vista della socialità e della conversazione. Poi, la sua forma permette di imbandire al meglio le pietanze: anche qui, tutto sotto l’occhio di tutti. E poiché ha un’unica gamba centrale al posto di diverse che possono decisamente dare fastidio al commensale di turno che ha la sfortuna di capitarci addosso, fornisce una buona prestazione in fatto di comodità di seduta. Certo, può avere un grande svantaggio, soprattutto se l’ambiente in cui posizionato non è grandissimo, e che sta sempre nella sua forma: quella sua amabile rotondità è legata a un maggiore ingombro.

Ma rinunciare alla beltà e al fascino di un tavolo tondo (che per 4 persone ha un diametro di 80 cm) non è facile, così l’ideale è optare per un modello allungabile. In questo status, il mobile perde senza problemi il suo look ma non tutte le sue curve, poiché si modifica in un tavolo ovaleggiante, aumentando la sua capacità di ospitalità.

Da Riflessi, ecco un’idea: il tavolo rotondo Zed che si allunga fino a 290 cm, grazie allo specifico meccanismo di estensione in alluminio brillantato. Dotato di design minimal, mostra una certa sinuosità nell’insieme che ne ammorbidisce le geometrie, esaltate da una grande matericità. Diverse le finiture del legno di cui è costruito, a partire da quelle di serie rovere tinto bianco, per declinarsi in rovere tinto grigio, tabacco, naturale, miele, noce, ciliegio, wengè, cenere, laccato scala RAL.