Cucinare con il barbecue, i consigli sempre utili

Cucinare con barbecue

Chi ha la fortuna di possedere un giardino lo sa bene: le grigliate con gli amici, organizzate durante la bella stagione, sono un grande e vero piacere. Si cucina insieme, ci si diverte, si trascorre il tempo libero nel segno della convivialità e dell’allegria. E il protagonista, naturalmente, è il barbecue. Ma chi l’ha detto che godere di simili momenti sia possibile soltanto negli spazi aperti? Organizzare una grigliata a casa, sul balcone o sul terrazzo, non è affatto cosa difficile. Anzi. Basta scegliere il barbecue giusto e tenere a mente una serie di semplici consigli che stiamo per illustrarvi. Per quanto riguarda i barbecue, l’offerta sul mercato è decisamente vasta: ci sono quelli a carbonella, a carbone, a gas, elettrici, persino componibili. In foto vi mostriamo, per esempio, Q1200 di Weber. E’ a gas, in ghisa e disponibile in più colori, con piani pieghevoli. Una volta trovato il modello più adatto alle proprie esigenze, bisogna passare dalla teoria alla pratica. Non sottovalutate la preparazione della brace, perché è fondamentale e per certi versi rappresenta una vera e propria arte. Per realizzare le braci si possono usare il carbone oppure la carbonella: il primo si ottiene da legni duri, la seconda da quelli più dolci. Per il carbone si può anche ricorrere alla ciminiera. Occorre innanzi tutto mettere nella parte bassa del braciere un po’ di carta da giornale e dei legnetti (che creano una rapida combustione), quindi formare sopra una sorta di piramide con la carbonella e accendere il fuoco da sotto usando candelotti o fiammiferi lunghi. Dopo un quarto d’ora, distribuire bene la carbonella in modo che non tocchi la griglia. Le braci sono pronte in circa 45 minuti.
Cucinare con barbecue

PLEMO Pallina di Lana per Asciugatrice, 100% Fatti a mano con Lana Neozelandese, Anallergici Riutilizzabili Funzione Ammorbidente Naturale, Antistatici, Extra Large Confezione da 6

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,99€
(Risparmi 8€)


Cottura con il barbecue

Cottura con il barbecue Per la vostra grigliata desiderate utilizzare soltanto legna? Allora scegliete essenze dure e secche, evitando quindi le conifere e le resinose. Fate un piccolo falò a capanna e accendete il fuoco dal basso con la carta di giornale: la fiamma si trasferirà presto ai rami sovrastanti più grossi. Aggiungete man mano legni sempre più grossi; per la brace serve almeno un’ora. Banditi alcol e altri combustili liquidi, poiché possono essere molto pericolosi. Per una cottura perfetta mettete il cibo sulla griglia solo quando le braci sono pronte, ungete i cibi e non la griglia. Fate cuocere molto bene il primo lato; il secondo sarà pronto in un tempo più breve e sarà possibile insaporirlo con spezie e aromi senza che si brucino. Cibi di grandi dimensioni devono aderire il più possibile alla griglia: per esempio, per schiacciare il pollo si consiglia di poggiarci sopra una pentola piena d’acqua. Per le verdure usate una griglia grande, in modo che si cuociano contemporaneamente. In foto il barbecue componibile Saint Vincent di Palazzetti; i moduli si montano fai da te e a incastro, senza lavori di muratura. Sono in cemento e acciaio, resistenti all’esterno.

iNeibo Kitchen poggiamestolo in silicone, Set da 4 poggiamestoli in 4 colori vivaci (arancione/rosso/verde/blu), perfetti per appoggiare: cucchiai, mestoli ecc, 100% silicone alimentare privo di BPA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,98€
(Risparmi 8€)


Cucinare con il barbecue: consigli

Cucinare con il barbecue: consigli Cucinare con il barbecue: un’idea per spiedini alternativi che stupiscano i vostri ospiti? Al posto dei bastoncini metallici usate dei rametti di rosmarino, togliete tutti gli aghi lasciando soltanto quelli alle estremità. In tal modo la carne risulterà anche più profumata. Per infilzare il pesce e i crostacei, invece, potete servirvi dei bastoncini di lemongrass. Al fine di ottenere una cottura perfetta è anche importante controllare la temperatura: per una bistecca di manzo al sangue deve essere di circa 130 gradi, mentre 140 gradi sono l’ideale per una cottura media. Se desiderate una bistecca ben cotta, fate in modo che la temperatura raggiuga i 160 gradi. Per la cottura media del maiale la temperatura è pari a 140 gradi, se la desiderate ben cotta si sale 160 gradi. Cottura media salsicce 160 gradi, cottura media del pollame 160 gradi. Per cucinare le patate e le verdure direttamente sulla cenere non togliete la buccia ma pulitela con una spazzola, quindi avvolgete gli alimenti nella carta stagnola e poneteli sulla brace. Per una cottura senza fumo sul balcone sono ottimi i barbecue da tavolo a carbonella che si possono alimentare senza interrompere la cottura come Party time di Tescoma (in foto): una turboventola permette di averlo pronto per l’uso a soli 5 minuti dall'accensione della carbonella; inoltre permette un facile controllo della temperatura del grill. Il grasso delle pietanze non cola sulla carbonella, l’ampia griglia in acciaio inossidabile ha comode impugnature per il trasporto. Tutte le parti in acciaio inox sono lavabili in lavastoviglie. Funziona con 4 batterie AA 1.5 V.


Cucinare con il barbecue, i consigli sempre utili: Grigliata barbecue

Grigliata barbecue Secondo studi americani, marinare la carne prima della griglia consente di ridurre del 90 per cento gli elementi cancerogeni. Il composto per la marinatura si può preparare mescolando in una ciotola 4 cucchiai di olio evo, 4 di vino, 4 di succo di arancia, erbe aromatiche fresche e tritate. Una volta messo il cibo sulla griglia, giratelo spesso e non salatelo durante la cottura. Per evitare che si incolli alla griglia, potete marinare anche il pesce (1 cucchiaio di succo di limone, 3 cucchiai di olio evo, sale, pepe nero e un trito di prezzemolo, rosmarino, salvia e aglio essiccato). Quando la pelle del pesce risulta croccante, significa che la cottura è giunta al termine. Per un mix di crostacei e molluschi sono perfetti gli spiedini lunghi con i rebbi laterali. Prima di usarla, controllate che la griglia sia pulita e rimuovete eventuali incrostazioni. Usate sempre il grembiule, proteggete le mani con i guanti (meglio se con rinforzi in silicone) e servitevi di accessori in acciaio specifici per il barbecue, in primis pinze e forchettoni. In foto Diagofocus di Focus.