Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 30 gennaio 2019

Abbiamo analizzato le differenze tra i barbecue a carbonella ed i barbecue a legna, mostrando immagini di nuovi prodotti e loro caratteristiche.

- 24 agosto 2016

Cucinare con il barbecue in giardino, sul terrazzo o sul balcone: tutti i consigli per una grigliata perfetta. Alcuni modelli di barbecue.

- 15 giugno 2016

I barbecue a carbonella sono versatili ed economici. Disponibili in varie versione, hanno forme e accessori capaci di accontentare anche i più ...

- 08 luglio 2015

Per l'arredo giardino il BBQ è una scelta importante: in effetti l'angolo del barbecue significa aggregazione e convivialità. Occorre scegliere il ...

- 01 luglio 2015

Dei barbecue prezzi e modelli variano a seconda della tipologia: modelli prefabbricati alimentati a carbonella o in acciaio alimentati a gas. Se ...

- 01 aprile 2010

Dedicata a tutti gli appassionati , Sunday, con le sue nuove linee outdoor cambia il modo di pensare il barbecue

Come accendere il barbecue a carbonella

Come accendere un barbecue a carbonella e gustarsi il sapore speciale che regala una buona grigliata di carne, pesce, verdure, formaggi? Pochi ma determinanti i passi giusti:

  • sistemare i pezzetti di carbonella sul barbecue;
  • disporre al centro del braciere una piccola piramide con pezzetti di legno e alcune strisce di carta/cartoncino e bruciarla;
  • accendere il fuoco evitando acceleranti chimici o prodotti accendifuoco che potrebbero comunque lasciare residui sul cibo;
  • aspettare che il fuoco si distribuisca su tutta la carbonella in modo da bruciare in maniera uniforme;
  • quando la carbonella è calda e le fiamme spente, distribuire bene i pezzi per dare modo al calore di diffondersi in modo omogeneo;
  • posizionare la griglia e gli alimenti avviando la cottura.
Per mantenere il fuoco vivo aggiungere via via nuova carbonella attendendo che i pezzi nuovi si scaldino prima di cuocere e sventolare ogni tanto con un cartoncino per alimentarlo dell’ossigeno dell’aria. Da ricordare: per ottenere una buona brace con carbonella può servire anche più di mezz’ora, tempo da calcolare nella preparazione complessiva della grigliata.

I vantaggi di un barbecue a carbonella

Il fascino di una grigliata all’aperto è unico: sa di vacanze, relax, tempo libero da passare con famiglia e amici. E trova un perfetto alleato nel classico barbecue a carbonella che aromatizza e affumica i cibi in modo inconfondibile. Tra i vantaggi del barbecue a carbonella:

  • il calore rilasciato è minore rispetto ad altri tipi di carburanti;
  • rispettando le varie fasi di accensione, il fuoco non è mai troppo alto, permettendo così che il cibo non si bruci all’esterno rimanendo crudo all’interno;
  • di solito è meno costoso degli altri strumenti per grigliare e pure la carbonella è economica;
  • dimensioni compatte e peso limitato sono ideali per un trasporto facile;
  • permette di cuocere solo all’esterno perché fa fumo e va molto bene per chi ama il plein air;
  • con la presenza di un coperchio, che non disperde il calore, i cibi si cuociono come se fossero in un forno;
  • i ritmi lenti della cottura vincono contro la frenesia della quotidianità.
Occhio alla carbonella: si trova ovunque ed è bene preferire quella che sulla confezione riporta il marchio FSC, la certificazione Forest Stewardship Council: indica che proviene da foreste gestite in modo etico e responsabile e non da materiale di scarto di indubbia origine.

Gli svantaggi di un barbecue a carbonella

Buon cibo dal gusto speciale grazie al barbecue a carbonella che però presenta anche alcuni elementi positivi. Dunque, quali sono gli svantaggi di un barbecue a carbonella?

  • Tempi lunghi per accendere e preparare la carbonella (a meno che non si opti per tipologie particolari di rapido avvio);
  • attenzione costante affinché la carbonella non si spenga e mantenga il giusto calore;
  • ci si sporca facilmente;
  • si può usare solo all’aperto;
  • il fumo è tanto e affumica anche vestiti e capelli (e pure pareti, se ce ne sono nelle vicinanze) e può diventare motivo di lite se il vicino di casa non ama i barbecue;
  • dopo ogni uso la griglia va pulita molto bene, prima che si raffreddi del tutto, un lavoro faticoso e noioso per conservarne la durata a lungo. Buona norma comunque è anche eliminare residui di grasso e cibo da tutto il barbecue;
  • prima di ogni uso, per evitare che gli alimenti vi si attacchino, bisogna ricordarsi di scaldare la griglia (pulita) e quindi cospargerla di olio.