Cucine con isola centrale per ambienti di stile

Cucine con isola centrale

Le composizioni a isola centrale permettono di trasformare normali spazi di lavoro in ambienti living e di convivialità senza tralasciare la funzionalità.

La scelta di una cucina con isola comporta un cambio di filosofia nel vivere questo spazio.

La cucina si apre agli spazi attigui privilegiando l’aspetto estetico e funzionale di un ambiente tutto da vivere, insieme.

Le cucine moderne, se dotate di un'isola, permettono di avere lo spazio di lavoro al centro, inglobando in un’unica struttura piano di cottura, forno e lavabo: la zona operativa si sposta in centro stanza. In questo modo vengono eliminati i confini e l'ambiente diventa unico, legando insieme più stanze della casa.

In foto la cucina con isola Mood di Stosa, che con il suo stile dalla discreta ma sofisticata eleganza ben si presta ad arredare gli ambienti che uniscono cucina e living.

Cucine con isola centrale


Cucine ad isola

Cucine ad isola La scelta delle composizioni di questo tipo permette di avere caratteristiche che rendano il mobile maggiormente fruibile, vivibile, implementato in forma e dimensioni.

Infatti, installare nel proprio spazio open space salotto cucina un’isola centrale permette la preparazione dei pasti a contatto con lo spazio giorno, come nuova filosofia di pensiero del vivere la cucina oggi.

Inoltre, le cucine con isola centrale possono fungere da divisorio tra i due ambienti creando un punto d’incontro in cui si miscelano sapientemente i due spazi, mettendo in risalto l’estetica dello spazio di lavoro nel rispetto di quella dello spazio living. Le armadiature dei mobili contenitori per completare l’isola sono poste a parete e sono completate da elettrodomestici a incasso come frigorifero e lavastoviglie, e mobile dispensa.

in foto cucina con isola Bella di Aran cucine.

  • cucine isola L'isola è un elemento che in cucina non dovrebbe mai mancare se lo spazio lo consente. Il suo effetto scenografico è di grande impatto, ma il suo valore aggiunto non si limita certo a quello. Innanzit...
  • Arredare una cucina con isola Le cucine con isola centrale rappresentano una soluzione d’arredo sempre più diffusa negli appartamenti moderni. Sono dette così perché consistono in una parte lineare e in un blocco collocato al cent...
  • cucina alpes inox Liberi in Cucina è il nuovo progetto di cucine in acciaio inox ad installazione libera configurabili in base al proprio spazio e al proprio gusto.Alpes inox propone delle soluzioni innovative e spet...
  • Frame Snaidero Al centro delle cucine moderne con isola, molto apprezzate dagli utenti che hanno a disposizione appartamenti particolarmente ampi, vi è un blocco che solitamente include il bancone e il piano ...


Cucine con isola moderne

cucine con isola moderne La cucina oltre ad essere bella deve garantire la praticità necessaria alle attività che svolgiamo in tale ambiente.

Praticità e comfort in cucina sono garantiti da un piano da lavoro ampio: per questo le cucine con isola centrale sono l’ideale per chi ama trascorrere tempo ai fornelli e dare prova della propria creatività e passione nella preparazione di cibi e pietanze.

L’isola, però, non offre solamente un’ampia superficie per la preparazione dei cibi, ma anche uno spazio perfetto per trascorrere momenti conviviali mentre si consumano i pasti, grazie all’aggiunta di un piano ribassato o di un bancone snack, attorno a cui collocare sedute alte o sgabelli. Lo spazio si trasforma e diventa dinamico e vivibile oltre gli schemi tradizionali, in un ambiente, come quello della cucina, che sempre più spesso si apre al living e diventa tutt’uno con il soggiorno.


Isole cucine

isole cucine Nella progettazione e nella distribuzione dei mobili nella cucina con isola centrale occorre calcolare gli spazi in modo da potersi muovere comodamente, mentre si prepara il cibo e lo si consuma. Intorno all’isola occorre predisporre almeno 110 cm liberi, o più se di fronte si trovano moduli.

Se comunicante con il soggiorno, fate in modo di svolgere le operazioni sull’isola rivolti verso il living. Attorno all’isola potrete organizzare gli spazi sfruttando armadiature a colonna che vi aiuteranno a contenere stoviglie, pentole e oggetti mantenendo la zona operativa sgombra e ordinata. A parete avremo quindi le armadiature, il lavello, gli elettrodomestici ad incasso e la dispensa.

In fase di progettazione nella cucina con isola centrale andranno predisposti anche gli allacciamenti di acqua e gas a centro stanza, così come i cavi elettrici indispensabili per l’alimentazione di elettrodomestici eventualmente presenti sull’isola e per la cappa. Per questo, alla base dell’isola andranno posizionate le prese di corrente.

In foto la cucina Genius Loci di Valcucine, in cui l'isola centrale è uno scrigno che nasconde preziosi tesori in un cassetto attrezzato e funzionale.


Cucine a isola Scavolini

Cucine a isola Scavolini Tra le tante alternative proposte in commercio, non possiamo non dare uno sguardo alle cucine a isola Scavolini, marchio molto conosciuto ed apprezzato che produce mobili da oltre cinquantanni e che nel corso del tempo ha ampliato la propria produzione anche agli altri ambienti di casa.

Le collezioni Scavolini sono molteplici e variegate e, al loro interno, è possibile trovare arredi moderni, classici o anche mobili dallo stile country. In questo modo il marchio intende poter soddisfare tutte le richieste dei numeroso acquirenti.

La qualità degli arredi Scavolini è provata e garantita e chi acquista una loro cucina è certo di poter avere un arredo che gli garantirà un ambiente pratico, bello e funzionale.

In fotografia è possibile osservare la cucina ad isola della serie Regard, progettata da Raffaello Pravato con uno stile contemporaneo che permette di vivere l'ambiente senza limitazioni e confini.

Le ante possono essere in ciliegio, oppure, come n foto, in rovere con struttura in rovere e con i diversi elementi progettati per unire funzionalità, eleganza e bellezza.

Nel caso della cucina in foto le ante hanno un telaio impiallacciato con rovere bianco assoluto, ma c'è la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di colori e di composizioni che potranno soddisfare le esigenze più particolari.


Cucina con isola centrale

Cucina con isola centrale Le cucine con isola centrale sono esteticamente notevoli, di grande effetto, e offrono diversi vantaggi per quanto concerne la funzionalità. La cucina si conferma il cuore pulsante della casa e, per la sua stessa struttura, consente di creare un contatto con la zona living in modo pratico e naturale. Non solo è sbagliato credere che la cucina con isola centrale sia adatta soltanto agli ambienti vasti, per quanto sotto molti punti di vista è esattamente il contrario: poiché c’è la possibilità di disporre di numerosi vani e cassetti aggiuntivi, spesso è l’opzione perfetta per chi non dispone di spazi sufficienti per la sistemazione delle stoviglie e di altri oggetti usati quotidianamente. Inoltre con questo tipo di composizione si ottiene un ulteriore piano da destinare ad altri elettrodomestici o all’aggiunta di credenze. Grazie alla visuale aperta sul soggiorno, inoltre, la cucina con isola consente di mantenere un contatto con i bambini anche quando questi giocano, studiano o si rilassano nell’area dedicata al soggiorno. Ancora, forni a microonde e piccoli refrigeratori possono essere collocati su ripiani raggiungibili dai più piccoli per renderli totalmente indipendenti, permettendo loro di prepararsi velocemente una merenda o una colazione extra in qualsiasi momento della giornata. E se desiderate organizzare pranzi e cene con amici e parenti, l’isola diventa una preziosa alleata in quanto si aggiungono sedie e sgabelli (dunque posti in più) con estrema facilità. E mentre si cucina, gli ospiti attendono in salotto chiacchierando allegramente. Portare al centro il piano principale, inoltre, significa liberare le parete e valorizzare elementi di arredo e complementi, cominciando dalle tende e dai lampadari; a proposito di illuminazione, per l’isola si consiglia decisamente una bella lampada a sospensione che contribuisce anche a creare un’atmosfera ad hoc. Considerando un allacciamento d’impianti ad acqua e gas posti al centro della stanza, le possibilità di ampliamento rivolto all’arredo della cucina possono veramente raggiungere il massimo potenziale, senza incidere sullo spazio e la sua fruibilità. In foto la cucina con isola modello Mood - Stosa cucine.


Cucine isola centrale

Cucine isola centrale La cucina con isola centrale rappresenta uno fra i trend più affascinanti dell’interior design nonché una soluzione di grande valore per quanto concerne l’organizzazione della vita quotidiana. L’isola, ovvero il blocco centrale, generalmente comprende lavello, il piano cottura con cappa sovrastante, i contenitori per la raccolta differenziata nelle basi e una serie di cassetti oppure vani a giorni. Di conseguenza, le pareti libere possono accogliere il frigorifero, il forno e la dispensa. Ciò significa che le operazioni di cottura e di preparazione del cibo si spostano al centro stanza e a volte accade pure per il consumo dei pasti: non mancano, anzi sono sempre più richieste isole che fungono anche da tavolo o bancone. L’isola, inoltre, in molti casi funge da elemento divisorio rispetto alla zona living. Per un allestimento ad hoc dovrebbe però esserci almeno un metro di spazio tra l’isola e i mobili a parete; sugli altri lati dell’isola dovrebbe esserci uno spazio di almeno 90 cm per consentire il passaggio e i movimenti. Ogni lato dell’isola dovrebbe essere largo almeno 70 – 80 cm e gli sportelli, sia dell’isola che dei mobili a parete, nonché quelli di elettrodomestici come forni e lavastoviglie, dovrebbero sempre potersi aprire con facilità e velocità. In foto la cucina con isola Essence firmata Veneta Cucine.


Cucina moderna con isola

Cucina moderna con isola L’isola centrale concretizza il concetto di una cucina moderna, professionale ed efficiente. Tutte le operazioni sono facilitate, l’ambiente acquista una nuova dimensione anche scenografico, lo spazio è articolato con armonia. Si può cucinare insieme ad altre persone, ci si siede, si mangia, si sorseggia una bevanda: tutto avviene nella massima naturalezza. Un altro vantaggio è la facilità con la quale si pulisce; gli elettrodomestici e gli strumenti di lavoro sono vicini, di conseguenza gli spazi sporchi risultano ridotti. Forse non tutti ci pensano subito, ma le cucine con isole permettono persino di risparmiare in quanto richiedono una sola lampada, anche a basso consumo energetico, che illumini la superficie, senza spreco di energia. In foto la cucina Artematica Vitrum Arte Sandro Chia di Valcucine: l’azienda ha sviluppato una speciale tecnica per realizzare vetro vari disegni ad intarsio. Un processo altamente tecnologico, che affonda le sue radici nella tradizione artigianale. I disegni vengono ritagliati su una speciale pellicola colorata e applicati manualmente sui pannelli in vetro temprato Valcucine che andranno a costituire le ante, i piani ed i fianchi delle cucine.


Cucina isola

Cucina isola La cucina con isola è una soluzione formale e strutturale che crea un dialogo fra due fondamentali ambienti della casa: la cucina, appunto, e il soggiorno. Lo spazio dedicato alla preparazione dei cibi, di conseguenza, viene integrato nel living anche influenzandone lo stile. La peculiarità di queste composizioni è il blocco isolato che può essere attrezzato come piano di lavoro e in molti casi comprende pure il piano cottura e il lavabo, mentre in altri viene utilizzato come tavolo o bancone snack. L’isola è concepita per permettere il movimento intorno ad essa; è l’ideale per chi ama comunicare con familiari e amici destreggiandosi al contempo fra pentole e fuochi. In tal senso, è come avere un pubblico mentre si è all’opera e, per questo motivo, può risultare invece poco adatta ai cuochi meno esperti o più semplicemente a chi preferisce concentrarsi mentre si dedica alla realizzazione di qualche ricetta per il pranzo o per la cena: un aspetto, questo, da tenere sempre presente. Per quanto riguarda gli elettrodomestici quali il forno e la lavastoviglie, è possibile incorporarli sotto il piano di lavoro dell’isola affinché non si vedano dalla parte rivolta verso la zona giorno. E’ necessario, però, disporre dello spazio necessario dietro al modulo isola per aprire il forno agevolmente e altrettanto comodamente caricare la lavastoviglie. In foto la cucina Kalea di Cesar, caratterizzata da un raffinato gioco di chiaro-scuro prodotto dall’inserimento nell’isola centrale in laccato lucido cenere e di alcuni vani a giorno in rovere taglio sega brulé, finitura materica e ricercata proposta anche per le colonne che compongono la cornice perimetrale. Un modulo base con anta in laccato seta bianco misura L 60 x P 62 x H 84 cm. Le ante hanno uno spessore di soli 1,4 cm; le altezze e le larghezze sono variabili.


Cucine con isola centrale per ambienti di stile: Isola cucina

Isola cucina Se è vero che la cucina con isola è stata originariamente concepita per gli ambienti spaziosi, è anche vero che le soluzioni più moderne e la versatilità del design contemporaneo possono renderle protagoniste anche di locali non molto grandi. In altre parole, si trovano cucine con isola piccole ma di pari gradevolezza estetica, funzionalità e comodità rispetto alle “sorelle maggiori”. Qualche metro quadrato in meno non impone rinunce e neppure sacrifici di sorta. L’importante è prendere attentamente tutte le misure e individuare le soluzioni più adatte alla piantina della propria cucina, distribuendo i vari componenti secondo la massima razionalizzazione possibile, definendo quelli primari, quelli secondari e quelli non necessari. Lo spazio sottostante al piano di lavoro può essere sfruttato per l’installazione degli elettrodomestici e/o con la creazione di vani chiusi e vani a giorno, all’interno dei quali riporre tutti gli oggetti di uso quotidiano; in tal modo si liberano i pensili, che possono essere utilizzati in altri modi. In foto Cloe di Arredo 3: viene proposta in 5 versioni diverse, tutte compatte, contraddistinte da un design d’impatto, da capienti pensili contenitivi e ampi vani a vista. Si può inoltre scegliere tra due tipi di ante, con sistema a gola oppure con maniglia. Le finiture, in toni neutri e naturali, donano alle composizioni un’eleganza che si sposa bene con elementi più “freschi” come la cappa agganciata direttamente al bancone, che definisce idealmente lo spazio operativo per cucinare, e l’alternanza di pieni e vuoi che dà vita ad accattivanti composizioni geometriche. La struttura scocche di serie è realizzata con pannelli di particelle di legno spessore 18 mm CARB P2, nobilitati su 2 lati con finitura melaminica opaca nelle varie colorazioni. Bordatura per i pensili con bordo ABS 0,8 mm e colle poliuretaniche su 3 lati e bordatura in carta sul retro. Bordatura per le basi con bordo ABS 0.8 mm con colla poliuretanica per 1 lato e bordatura in carta gli altri 3 lati. In sostituzione dei fianchi in nobilitato è possibile richiedere fianchi in finitura anta. I ripiani interni sono in nobilitato e in vetro float molato temperato.