Top Cucina in Laminato

Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 19 luglio 2018

Poter contare su una cucina pulita è importante, sia per questioni di ordine che igieniche. Ogni materiale ha bisogno di strumenti appropriati ...

- 24 aprile 2018

n

- 24 novembre 2017

I piani lavoro cucina, particolarmente esposti all’usura, devono essere funzionali, robusti, sicuri, gradevoli al tatto, igienici, facili da pulire. ...

- 23 marzo 2017

Scoprire come scegliere i piani cucina più resistenti e adatti al vostro stile con i nostri consigli e le idee che vi presentiamo

- 01 marzo 2017

Top cucina laminato, vantaggi e svantaggi. Non costa molto, dura nel tempo, si pulisce con facilità. Ma è meglio tenerlo lontano dal calore.

- 03 febbraio 2017

Differenti i materiali proposti dalle aziende per i piani cucina. Ciascuno con le proprie caratteristiche e prestazioni.

- 11 febbraio 2016

Top cucina: breve guida per scegliere quello giusto, le caratteristiche dei vari materiali, i consigli per pulizia e manutenzione

- 25 maggio 2015

Come scegliere il piano di lavoro della cucina vuol essere un piccolo aiuto per indicarvi le diverse possibili alternative presenti in commercio.

- 10 maggio 2012

I top cucina vanno scelti con cura, prediligendo materiali di qualità che durino nel tempo e siano resistenti. Ecco i nostri suggerimenti per la ...

Pro e contro dei piani cucina in laminato

Fra i maggiori pregi del top cucina in laminato c’è il prezzo contenuto; si tratta, più precisamente, dei piano lavoro più economici in commercio. Inoltre sono leggeri e disponibili in numerosi colori, sfumature e finiture. Il laminato è anche in grado di imitare diversi altri materiali fra cui le pietre naturali – quindi il marmo e il granito – e il legno: la versatilità, quindi, è un altro notevole punto di forza. Il piano cucina in laminato è idrorepellente, ovvero non assorbe i liquidi; resiste in modo ottimale agli urti, ai graffi, a eventuali abrasioni. E i difetti? Sostanzialmente ce n’è uno soltanto: la scarsa tolleranza al calore. A contatto con le alte temperature, cioè, i top cucina in laminato rischiano di danneggiarsi irrimediabilmente. Bisogna quindi evitare di poggiare direttamente sulla sua superficie padelle, pentole e tegami bollenti e ricordarsi di mettere sempre prima un sottopentola. Più in generale, si raccomanda di evitare qualsiasi contatto diretto con fonti di calore di vario tipo.

Come pulire il top cucina in laminato

Pulire il top cucina in laminato è un’operazione semplice e veloce: basta utilizzare un panno umido, o una spugnetta non abrasiva, e un detergente neutro liquido diluito in un po’ d’acqua; anche i detersivi in crema vanno benissimo, così come il comunissimo sapone di Marsiglia oppure uno sgrassatore universale. Da evitare, invece, i prodotti in polvere. Importante è asciugare con grande cura il piano in laminato perché, pur essendo idrorepellente, se lasciato umido potrebbe presentare piccoli e antiestetici rigonfiamenti. Più attenzione bisogna prestare nel caso di piani cucina in laminato lucidi, perché non è difficile che si graffino o che perdano gradualmente la loro lucentezza. Se si formano macchie di calcare a causa dell’acqua molto “dura”, è sufficiente intervenire con una spugna imbevuta di aceto oppure con un prodotto anticalcare: in quest’ultimo caso, però, non bisogna esagerare con le dosi e la frequenza.

Cos’è il laminato HPL per il top cucina

L’evoluzione del piano cucina in laminato è il piano cucina in laminato HPL (Hight Pressure Laminate). Quest’ultimo è una versione a forte spessore composta da un pannello in fibra di legno idrorepellente rivestito con numerosi strati di fibre di cellulosa, a loro volta impregnati di resine termoindurenti e compattati tramite alte temperature e un’elevata pressione. Una modalità produttiva che porta ad altissimi livelli la resistenza del top. Il processo di lavorazione, inoltre, permette di avere un materiale non poroso. I più tradizionali top in laminato postformato non tollerano affatto bene i liquidi: è frequente infatti che si gonfino e inoltre lo strato superficiale, che copre la struttura in truciolare, tende a scollarsi; con il laminato HPL questo problema non esiste più. Naturalmente i top cucina in laminato stratificato HPL costano di più di quelli in laminato semplice, ma i prezzi restano comunque contenuti e si hanno concreti vantaggi in termini di prestazioni.