Cucina con penisola, tutti i vantaggi

Cucina moderna con penisola

La cucina con penisola è una soluzione sempre più diffusa e apprezzata da consumatori e utenti, soprattutto in presenza di ambienti open space. L'isola ci consente di ottimizare gli spazi a beneficio di uno spazioso piano di lavoro. Potremo scegliere di renderla più funzionale equipaggiandola con basi contenitive, oppure lasciarla completamente libera, per fungere da piano d’appoggio e da tavolo.

 La penisola potrà anche contenere il lavello e il piano cottura, o ancora un comodo bancone snack per consumare colazioni, spuntini o pasti veloci. La scelta della forma, lineare e squadrata o morbida e arrotondata, è molto legata agli spazi a disposizione, oltre che all'effetto estetico desiderato.



In foto: cucina Kora di Cesar proposta in una composizione lineare formata da basi e colonne in laminato effetto olmo bianco, pensili in laccato satinato grigio perla e penisola formata da bancone Clarion con piano in agglomerato Veined Michelangelo con finitura Tatum.
 Kora è un programma di cucine moderne e funzionali, con struttura realizzata in melaminico idrorepellente ed ecologico con spessore 18 mm a bassa emissione di formaldeide.

Cucina moderna con penisola


Cucina piccola con penisola

Cucina piccola con penisola Come progettare una cucina con penisola, soprattutto qualora lo spazio disponibile fosse particolarmente ridotto? Innanzitutto occorre tenere conto dell'effettivo spazio "di manovra", per gestire al meglio le basi della sezione della cucina che andrà montata sulla parete, parallelamente al piano penisola, e delle basi da sistemare sotto la penisola stessa.



Considerando una soluzione con spazi minimi a disposizione, è consigliabile scegliere una penisola con solo piano (per un massimo di 65 cm di profondità). L'isola potrà essere rifinita su tutti i lati, in continuità con il resto del top, oppure progettata in forma autonoma.

L'altezza da terra del piano-penisola sarà la stessa delle altre basi (85-90 cm circa).



Poichè la penisola risulta solitamente più alta rispetto ad un normale tavolo, tuttavia, sarà necessario optare per alti sgabelli, invece delle sedie.



In foto, la cucina Pretty di Febal. Pretty sposa con grazia il concetto di fusione tra gli ambienti domestici, interpretando al meglio le architetture più moderne. Le ante sono previste con differenti finiture: polimerico larice bianco, grigio e moka e polimerico lucido o opaco nei colori a campionario. Nell’immagine è presentata la cucina Pretty con penisola nelle finiture larice grigio lucido e bianco lucido.


  • Code Evolution Snaidero La penisola in una moderna cucina rappresenta un’unità aggiuntiva confortevole, la quale suddivide lo spazio dell’ambiente. L’area sporgente può fungere da ulteriore piano di lavoro, vi si possono ins...
  • Le collezioni Contemporary di Aran Cucine Bella, Volare, Erika, Penelope, Terra, Licia, Tenes Evo: questi sono solo alcuni dei nomi delle cucine appartenenti alle collezioni Contemporary di Aran cucine che, come dice lo stesso nome, interpret...
  • cucine a isola Riflettori puntati sulle cucine a isola, sempre più popolari tra gli utenti e che piacciono parecchio poiché rappresentano l’opportunità di vivere la propria casa diversamente, avendo la possibilità d...
  • cucina alpes inox Liberi in Cucina è il nuovo progetto di cucine in acciaio inox ad installazione libera configurabili in base al proprio spazio e al proprio gusto.Alpes inox propone delle soluzioni innovative e spet...


Cucina classica con penisola

Cucina classica con penisola Funzionale e moderna, la cucina con penisola declinata in stile classico offre la possibilità di dividere al meglio le funzioni al suo interno - piano snack o di lavoro, area di cottura o di lavaggio - e di utilizzare con funzionalità le basi disponibili.
 La distribuzione degli elementi andrà studiata in fase di progettazione, non dimenticando di considerare la posizione degli impianti - allacciamenti di gas, acqua, luce ed eventuali scarichi. La cappa dovrà essere ancorata al soffitto (e non alla parete) a un’altezza minima di 65 cm dal top. Da terra, l’altezza della penisola corrisponderà alla misura standard delle basi, seppur i piani di lavoro siano spesso proposti volutamente sfalsati, uno più alto e uno più basso, sia per sottolineare i diversi materiali in cui spesso sono realizzati, sia per movimentare la composizione. In caso una sezione del piano principale venga impiegata come tavolo per colazioni e snack, la sua profondità dovrà essere maggiore rispetto alle basi sottostanti, così da avere spazio sufficiente per disporre le sedie.

Nell’immagine, cucina Ambra di Gatto Cucine, proposta formata da un elemento con penisola e completata da una composizione lineare, presentata nella versione con ante a telaio in rovere tinto miele e pensili con anta in vetro e telaio in rovere tinto miele. Ambra è una collezione di cucine componibili con ante a telaio previste in massello di rovere tinto miele, in MDF laccato bianco lucido o laccato opaco bianco caldo patinato peltro. La struttura dei mobili è realizzata con pannelli di particelle di legno classe E1 a bassa emissione di formaldeide.


Cucine con penisola

Cucine con penisola Funzionali, versatili e belle da vedere, le cucine con penisola rivoluzionano il modo di vivere la zona giorno. Soluzione perfetta per le moderne cucine open space, una cucina con penisola definisce gli spazi senza bisogno di pareti o di ulteriori elementi divisori: capace di creare un’astratta separazione tra la vera e propria zona cucina e l'area living, permette di “racchiudere” in uno spazio ben definito. La penisola potrà essere grande o molto piccola, potrà ospitare un lavello e un piano cottura o essere dotata di contenitori e accessori per ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione.

Le cucine a penisola sono proposte nei più differenti stili e materiali, spaziando da modelli classici realizzati in legno, alle proposte più contemporanee, progettate in acciaio.

In foto Infinity di Stosa, un sistema estremamente versatile caratterizzato da un carattere inconfondibile, e da ricercate lavorazioni che spaziano dalle venature tipiche del legno ai laccati, sfumature capaci di fondersi in un'inconfondibile e lineare armonia d'arredo. Nuove finiture incontrano nuovi sistemi d'apertura, tra cui la maniglia a "L" e la maniglia Diagonal, lavorata con un esclusivo taglio inclinato di 40°, in grado di agevolare la presa e l’apertura.


Cucine con bancone

Cucine con bancone Le cucine con penisola si inseriscono con naturalezza all'interno dei più svariati contesti, consentendoci suggestive personalizzazioni.

Una cucina con penisola a ferro di cavallo può essere facilmente utilizzata come tavolo da pranzo e come piano di lavoro extra. Per questa tipologia di penisola non sono necessarie dimensioni eccessive, motivo per cui questo tipo di soluzione ben si presta anche ai piccoli spazi.

Una cucina a L prevede invece, solitamente, un piano cottura istallato all'interno della penisola. In questo caso sarà quindi necessario tenere in considerazione un corretto posizionamento della cappa sopra la penisola stessa. Se c’è abbastanza profondità, almeno 95 cm, sarà inoltre possibile prevedere un bancone o un piano di lavoro davanti ai fornelli, da riparare con un'eventuale schermo protettivo. Un'altra possibilità di progettazione vede l'impiego di un'isola centrale come fulcro della cucina per il piano cottura.

Una penisola potrà anche ospitare un piano per il lavello, soluzione molto funzionale per ottimizzare al meglio lo spazio disponibile.

In foto Start-Time di Veneta Cucine, una proposta caratterizzata da uno stile giovane, e dall'utilizzo di linee pure, colori cool e piacevoli finiture in legno.


Cucine moderne con penisola

Cucine moderne con penisola Le cucine con penisola vengono spesso utilizzate in presenza di un soggiorno a vista, così da separare la zona cottura dal salotto vero e proprio.

Belle, moderne e funzionali, le cucine moderne con penisola presentano numerosi vantaggi: tra i primi troviamo la comodità offerta da un piano di lavoro che non necessita di predisposizioni di impianti, e all'interno del quale sarà possibile prevedere mobili, mensole e ripiani. Una penisola ci offre infatti uno spazio ulteriore per accessori, utensili e attrezzature, rivelandosi al contempo una soluzione moderna ed informale per consumare i nostri pasti.

In foto Ola 20, una cucina con penisola proposta da Snaidero, definita da un design moderno firmato Pininfarina. Ola 20 si compone da curve e linee morbide, ispirandosi ad un concetto metropolitano di vita e movimento. Uno stile morbido e particolare, che rimanda a valori progettuali che concretizzano un razionale sfruttamento degli spazi, rispetto alle esigenze più attuali e contemporanee. Un design privo di spigoli e angoli “vivi”, che si incontra – e non si scontra – con la moderna vita quotidiana, sposando l’evoluzione dell’architettura moderna. Il design Ola 20 è particolarmente adatto a progetti di cucine a penisola, ma anche ad isola, e a parete.


Cucine penisola

Cucine penisola La progettazione di una cucina con penisola presuppone un gran numero di valutazioni. Il primo aspetto da considerare è lo spazio a nostra disposizione: sarà infatti necessario disporre di un'area “di movimento” abbastanza ampio, quantificabile all'incirca in 120 cm di ampiezza, considerando che la profondità ideale per una penisola è di circa 90 cm.

A fronte di queste dimensioni sarà possibile prevedere nel progetto anche un lavello o un piano cottura. Partendo invece da una soluzione con spazi minimi, sarà essenziale optare per una penisola con solo piano d'appoggio.

Tra i materiali più diffusi per la realizzazione delle cucine con penisola troviamo il legno massello, il legno lamellare, la pietra, il marmo e l'MDF (Medium Density Fiderboard), una fibra di legno formata da pannelli sovrapposti e incollati tra loro. La soluzione più pratica, se pur meno ricercata, è rappresentata dall'MDF, pratico, semplice da pulire e molto resistente. Anche il legno lamellare consente una facile pulizia, ma purtroppo è delicato e molto sensibile all'acqua.

In foto Bella di Aran Cucine, frutto di una ricerca volta a raccontare la suggestione di esclusivi effetti tattili e cromatici. Innovazione, tecnologia e design si esprimono attraverso un’anta a forte spessore da 28mm in laminato con finitura poro a registro, o in MDF laccato lucido, opaco, e metallescente.


Cucina penisola moderna

Cucina penisola moderna Grazie alla penisola lo spazio viene articolato in modo funzionale e si crea un collegamento armonioso fra la cucina e il living. La penisola è l’emblema della versatilità: può fungere da piano lavoro, essere attrezzata con il lavello e/o il piano cottura, ma molti preferiscono utilizzarla semplicemente come bancone snack. L’apertura al living è ormai sempre più spesso considerata il modo perfetto per rendere vivere al meglio la cucina, a tutti gli effetti cuore pulsante della casa. Le migliori aziende propongono collezioni che si possono modificare in base alle esigenze e alle preferenze estetiche dei clienti, in modo da ottimizzare la superficie di uno specifico ambiente e valorizzarne la connotazione stilistica generale. In foto una versione relativa alla cucina Creativa di Lube. Come si può dedurre dal nome, è caratterizzata da un alto livello di personalizzazione: merito dell’ampia gamma di finiture, essenze e tonalità. Le ante di questo modello sono disponibili in numerose varianti; si va dall’anta in melaminico con elemento in rilievo laccato opaco soft all’anta impiallacciata in legno con elemento in rilievo laccato opaco soft, dall’anta con finitura brill e vetro colorato lucido o satinato all’anta laccata con finitura opaca testurizzata soft. E ancora ante laccate con finiture lucide, ante laccate con finiture soft ed elementi a rilievo, ante in mdf lavorata con malta pettinata colorata a velature. Il piano lavoro è invece disponibile in laminato, in marmo, in sintetico, acciaio inox e in vetro. I moduli della Cucina Lube Creativa sono ottimi anche per arredare la zona giorno, per esempio è possibile realizzare un mobile tv sospeso oppure una consolle a muro.


Scegliere la cucina con penisola

Scegliere la cucina con penisola La cucina con penisola è la soluzione perfetta per gli open space, ma molto spesso rappresenta una scelta semplicemente basata su preferenze estetiche. Consente di creare un’ideale separazione tra la cucina vera e propria e lo spazio living senza rendere necessari altri elementi divisori. Si può optare per la configurazione a L o per la configurazione a C, che crea una sorta di “golfo” nel quale eventualmente allestire la zona pranzo con tavolo e sedie. Per realizzare una cucina con penisola occorre disporre di un discreto spazio di manovra: indicativamente una penisola dovrebbe essere lunga almeno tra i 180 e i 190 cm e profonda almeno 70 cm; se le dimensioni sono inferiori c’è il rischio di avere qualche difficoltà nei movimenti. Contrariamente a quanto si possa pensare, le cucina con penisola può rivelarsi adatta anche gli appartamenti di piccole dimensioni: l’importante è prendere con cura tutte le misure e affidarsi a professionisti del settore che sappiano indicare e progettare la configurazione giusta. Si tenga presente che il bancone non solo aumenta la superficie di appoggio e la capacità contenitiva delle basi, per quanto può essere sfruttato come “area” per consumare colazioni e spuntini. Se invece viene predisposto per la cottura, si ha un altro notevole vantaggio: si cucina comodamente con vista sul living anziché con il volto verso una parete. In foto la cucina Artematica di Valcucine nella versione in acciaio inox e con penisola. L’acciaio in cucina viene utilizzato spesso e apprezzato in cucina per le sue caratteristiche tecniche di resistenza ed igienicità e per la sensazione di professionalità che trasmette. Tuttavia ha un difetto, cioè trattiene le impronte delle mani. Valcucine ha ideato un nuovo trattamento che prevede l’utilizzo di una speciale vernice sulle ante, che rappresentano la parte più esposta proprio alle impronte perché facilmente accessibili anche per i bambini. In questo modo il problema non si crea e i più piccoli possono giocare tranquillamente in cucina. Gli altri elementi della cucina Artematica, come il piano e lo schienale, sono in acciaio tradizionale.


Cucina con penisola, tutti i vantaggi: Quale cucina con penisola

Quale cucina con penisola Se si decide di rendere operativa la penisola, predisponendola cioè alla cottura dei cibi, occorre valutare con estrema attenzione la possibilità di portare fino alla penisola gli impianti per i collegamenti elettrico ed idraulico ed eventualmente eseguire l’installazione di una cappa a soffitto per l’aspirazione di odori e fumi di cottura. Una valida alternativa alle cappe a soffitto sono le cappe a scomparsa e le cappe a parete, che in molti casi sembrano dei quadri moderni e hanno davvero un ingombro minimo. In foto la cucina Alba di Centro Veneto del Mobile, caratterizzata da un’estetica che estremizza la linearità e da una grande funzionalità. Lo zoccolo è stato abbassato a soli 6 cm al fine di creare basi più ampie per stoccare tutti gli utensili di cucina, le maniglie sono state tolte, la profondità dei piani è stata aumentata per rendere più comoda la preparazione delle varie pietanza. Di recente l’azienda ha messo a punto nuove finiture per offrire una maggiore scelta e un più alto livello di personalizzazione. I laminati pietra, cemento e legno infondono alla cucina un senso materico, i laccati conferiscono eleganza e pulizia, la possibilità di abbinamento di zoccoli e gole permette variazioni infinite dando la libertà di combinare diversi materiali. Le ante spessore 22 mm valorizzano ulteriormente le pregiate finiture disponibili fra le quali segnaliamo il Fenix, un laminato speciale effetto seta resistente ai graffi e all’usura. La nuova gola laterale permette una continuità tra fianchi e frontali. La lavastoviglie si integra perfettamente con la linearità della cucina scomparendo dietro un’anta. Colonne attrezzate, basi ad angolo e cestoni sono pensati in ogni dettaglio per fornire all’utente un'esperienza di spiccata interazione. Illuminazione interna, una gamma infinita di accessori per posate, piatti, pentole e stoccaggio dei tuoi cibi rendono Alba una vera e propria cucina sartoriale. Tutti i materiali utilizzati rispondono alle severe norme di rispetto dell’ambiente sono totalmente atossici, le speciali pattumiere semplificano la raccolta differenziata. Le prese a scomparsa sui piani e gli schienali magnetici e luminosi permettono di avere un piano completamente illuminato e di tenere gli accessori in ordine e a portata di mano.