Pavimenti in Gres Gres porcellanato effetto cemento

Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 14 marzo 2019

Il gres porcellanato: soluzioni pratiche, resistenti, di design per la pavimentazione e rivestimenti di interni e esterni.

- 03 maggio 2021

Il gres effetto cemento è una delle tendenze più recenti per realizzare pavimenti e rivestimenti in stile urban e contemporaneo.

Caratteristiche e vantaggi del gres porcellanato effetto cemento

Le piastrelle in gres porcellanato si confermano l’opzione più gettonata e apprezzata per quanto riguarda la realizzazione sia di pavimentazioni che di rivestimenti. Fra i numerosi pregi di questo materiale, com’è ormai noto, figura la versatilità: permette di replicare infatti praticamente tutti gli altri, anche i più costosi e pregiati come il legno e il marmo. Uno dei trend del momento coincide con le piastrelle in gres effetto cemento, perfetta espressione dello stile minimalista e metropolitano e di quello industriale. Contribuiscono a creare ambienti eleganti e garantiscono un notevole impatto visivo: catturano subito l’attenzione. Le declinazioni cromatiche sono diverse e tutte molto interessanti. Le piastrelle effetto cemento tortora, essendo caratterizzate da una tonalità morbida e ibrida (fra il marrone e il grigio), rendono possibile la massima libertà per quanto riguarda gli abbinamenti con gli altri elementi di arredo: si sposano egregiamente, ad esempio, con il bianco ma anche con tonalità più accese e decise. Sono parecchio richieste per gli interni. Anche nel caso del gres effetto cemento grigio perfetto risulta il sodalizio con il bianco, ma lo stesso dicasi per le tonalità delicate neutre, il marrone e per il nero. Illumina, di conseguenza stempera i colori scuri ed esalta quelli chiari. Crea ambientazioni accoglienti e rilassanti e ispira un senso di estrema pulizia formale. Le piastrelle effetto cemento beige, molto utilizzate sia per i pavimenti che per le pareti, hanno un look più “classico”, diciamo così, e rappresentano la scelta ideale per chi ama la ricercatezza e allo stesso tempo il senso di calore. Utile ricordare le caratteristiche tecniche del gres porcellanato: resiste alle abrasioni, ai graffi, agli urti, al calpestio. È impermeabile e non poroso, di conseguenza non viene danneggiato né dall’acqua e dall’umidità, né dalle sostanze aggressive (si pensi a certi detergenti). È anche ignifugo, quindi non teme il fuoco e in caso di incendi non rilascia materiali tossici. Non risente degli sbalzi di temperatura e nemmeno del gelo. L’esposizione ai raggi solari, allo smog, più in generale l’azione degli agenti atmosferici e il passare del tempo non nuocciono al suo colore.

A quali ambienti si adatta

Come tutte le piastrelle in gres porcellanato, anche quelle effetto cemento si rivelano adatte – in virtù delle loro peculiarità – sia agli spazi indoor che a quelli outdoor. Ma andiamo più nel particolare. Il gres effetto cemento tortora è una soluzione perfetta per i pavimenti per interni, e ci riferiamo soprattutto alla zona giorno, proprio perché numerosi sono gli abbinamenti vincenti in riferimento agli elementi di arredo: che si tratti di un mobile in legno piuttosto che di una madia bianca o un divano molto vivace, per esempio, non c’è il rischio di sbagliare. Il gres effetto cemento beige è una scelta sempre più diffusa per i living e le cucine di design minimaliste o caratterizzate dall’industriale style e lo stesso dicasi per il gres effetto cemento grigio; quest’ultimo, però, da qualche tempo viene richiesto con crescente frequenza anche per la zona notte, il bagno e i terrazzi, così come le aree private con piscine. Secondo molti, inoltre, il cemento grigio è più “maschile”, quello tortora più “femminile”; quello beige è la preferenza di chi desidera un risultato più neutro e decisamente sofisticato. In sostanza, come di certo appare chiaro giunti a questo punto, le piastrelle in gres porcellanato effetto cemento vanno bene per ogni ambiente della casa, fatta eccezione per la cameretta dei ragazzi e dei bambini. Al di là delle tendenze, però, la scelta della tonalità deve essere legata anche e anzi soprattutto ai gusti personali.