Detto fatto: come pulire la lavatrice

Come pulire internamente la lavatrice

Affinché la lavatrice si mantenga efficiente e in ottimo stato è essenziale fare in modo che sia sempre pulita e igienizzata, ma come fare? Detto fatto! Ecco un modo semplice ed economico per pulire a fondo la lavatrice in maniera naturale con aceto e acqua calda. Iniziamo con la pulizia del cestello: dopo averlo riempito con acqua calda, aggiungete un litro di aceto bianco e poi configurate l’elettrodomestico sul ciclo di lavaggio più lungo e lasciate il tutto in funzione per alcuni minuti. Mettete quindi in pausa la lavatrice, lasciate riposare per circa un’ora e poi ultimate il ciclo di lavaggio. Fate uso di una miscela di acqua calda e aceto anche per l’igienizzazione delle parti esterne della lavatrice.

In genere comunque, i prodotti che normalmente abbiamo in casa e che usiamo in altri ambiti, come il bicarbonato di sodio, l’aceto o il limone, danno realmente la differenza quando si tratta di pulizie domestiche, anche quelle degli elettrodomestici. Ad esempio: Il calcare è uno dei problemi che mette a rischio il funzionamento della lavatrice; in vendita esistono molti prodotti chimici, i quali tuttavia sono costosi e inquinanti. Come pulire la lavatrice ancora più a fondo? Per un’azione ancora più efficace, oltre all’aceto, si può aggiungere anche un cucchiaio di bicarbonato di sodio all’acqua calda. Se non gradite l’odore dell’aceto, potete aggiungere qualche goccia di essenza di lavanda: non causerà danni e lascerà un odore gradevole nella lavatrice. Infine, onde evitare l’insorgere di cattivi odori, pulite la gomma che circonda l’oblò con una spugna imbevuta anch’essa d’aceto e uno spazzolino da denti, per raggiungere anche le parti più inaccessibili.

Detto fatto come pulire la lavatrice


Detto fatto: come pulire la lavatrice: Come pulire il filtro della lavatrice

Come pulire il filtro della lavatrice Il filtro si può intasare lavaggio dopo lavaggio, a causa di tracce di detersivo o di monetine dimenticate nelle tasche dei vestiti, come pure peli, capelli o addiritturaiparti dei vestiti stessi , come bottoni allentati, applicazioni metalliche e così via. Ma come pulire la lavatrice e il suo filtro in modo efficace? Detto fatto: la pulizia del filtro dopotutto è un’operazione abbastanza semplice, anche per i “neofiti”. Ecco come fare: Innanzitutto munitevi di un secchio, per raccogliere l’acqua che uscirà dal filtro una volta allentato. Staccate la spina dell’elettrodomestico dalla presa e chiudete l’acqua. Identificate nella vostra lavatrice l’alloggiamento del filtro: si tratta della finestrella apribile ubicata solitamente sotto l’oblò. Se avete problemi o dubbi, leggete le istruzioni della lavatrice, che riporteranno sicuramente l’immagine con l’indicazione delle varie sezioni.

Aprite l’alloggiamento, girate la manopola del filtro in senso antiorario sino ad allentarla e lasciate che tutta l’acqua fuoriesca, raccogliendola nella bacinella. Ora, svitate completamente il filtro ed estraetelo, con delicatezza, quindi rimuovete eventuali tracce di sporco o corpi estranei e sciacquate il filtro sotto un getto potente d’acqua corrente. Riposizionate il filtro nell’alloggiamento e ruotatelo in senso orario fino a quando si fermerà totalmente. Per controllare che il filtro sia stato inserito correttamente, versate nel cestello della lavatrice mezzo litro d’acqua e attendete che venga assorbita: se non fuoriesce dal filtro, significa che l’avete inserito in modo appropriato; in caso contrario, ripetete tutta la procedura e reinseritelo. Ripetete questa operazione almeno una volta al mese, per una pulizia ottimale dei vostri capi.