Cucina bianca lucida, una scelta intramontabile

Cucina bianca laccata lucida

Non è fra i trend del momento, questo bisogna dirlo subito. Ma è un evergreen, una scelta che comunque risulta vincente e che non può deludere: stiamo parlando della cucina bianca lucida. Capace di conquistare non soltanto gli amanti della tradizione ma anche chi coltiva gusti minimalisti ed è alla ricerca di luce. Sì, perché più di tutte le altre cucine, quella bianca lucida dona luminosità agli ambienti e dilata gli spazi. Il bianco lucido e assoluto, dunque, caratterizza ancora molti modelli moderni. L’effetto può esser dato da superfici laccate, da vetri e laminati: si chiama “glossy”, la brillantezza è la peculiarità e “accende” tutto arrivando a risultare sfolgorante. La cucina bianca lucida è innegabilmente bella e dotata di grande personalità: catalizza l’attenzione e sta sempre al centro della scena, anche quando si integra con la zona living. In foto uno fra i modelli cult ovvero Liberamente di Scavolini, Design by Vuesse. E’ caratterizzata da linee essenziali e geometriche, da architetture integrate al soggiorno e al resto della casa. Una soluzione funzionale che persegue la massima libertà compositiva – da qui il nome – nel segno della sintesi ma anche della convivialità. Altre peculiarità sono l’assenza di maniglie, l’apertura attraverso gola, i moduli a giorno. Grande varietà di finiture e colori.
Cucina bianca laccata lucida

LifeUp- Orologio da Parete Grandi Argento, Adesivi Murali Decorazioni da Parete Muri Moderni Fai da Te , Regalo Originale per Mamma Papa Nonna Amici Compleanno Matrimonio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Cucina lucida bianca

Cucina lucida bianca Cucina bianca lucida: quali i rivestimenti migliori? Molto indicate le piastrelle in gres porcellanato, che tanto sono in voga e che si traducono in una vastissima scelta di colori e finiture (ci sono anche quelle, molto gettonate, effetto legno). Bene anche le resine, meglio se colorate per vivacizzare l’effetto generale: sono idrorepellenti e igieniche e contrastano la formazione di muffe e batteri. Inoltre possono essere ulteriormente protette con prodotti di finitura superficiale, che ne esaltano l’impermeabilità e la robustezza. Con la cucina bianca si sposa bene pure il parquet, ma sceglietene un tipo duro e che resista all’usura, agli urti e soprattutto all’umidità. Tenete comunque presente che il parquet in cucina si traduce in un impegno da non sottovalutare, anche se la resa estetica rappresenta un valido compenso. Per quanto riguarda le pareti, invece, puntate anche in questo caso sul colore anche per creare contrasti e giochi cromatici che facciano risaltare la bellezza del bianco. Interessanti effetti decorativi si possono ottenere con idropitture, stucchi e resine. In foto la cucina Chantal di Febal: le scansioni orizzontali e verticali determinano soluzioni compositive e danno la possibilità di concretizzare diversi progetti. Anche unici.

  • Arredare cucina In ogni casa che può essere definita tale, non può mancare la cucina, con tutti i suoi mobili. La scelta di una cucina è una cosa che deve essere fatta con coscienza di causa, per definire con certezz...
  • Cucine bianche moderne Un fascino unico e raro caratterizza le cucine bianche rendendole immuni dai cambi repentini delle mode. Le cucine di colore bianco infatti veicolano freschezza e luminosità per via delle loro superfi...
  • Cucine provenzali La Provenza è una pittoresca regione della Francia affacciata sul Mediterraneo. Il nome rievoca scenari marini accarezzati dalla brezza e colorati di tonalità lavanda. Le abitazioni tipiche di questa ...
  • Cucina Extra © Veneta Cucine Perché bianca? Potrebbe essere l'obiezione alla proposta di cucina formulata dai nostri arredatori, o una domanda rivolta a noi stessi, di fronte alla scelta di mobili percepiti come troppo impegnativ...

KIT CUCINA MOBILE 1A.1 CASSET.45520 AK LEGNO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,9€


Cucine bianche lucide

Cucine bianche lucide La cucina bianca lucida è un classico intramontabile. Certo, risulta meno diffusa rispetto a qualche tempo fa ma il suo fascino è e resterà intatto. Ciò non significa che sia esente da difetti, anzi. Il bianco, tanto per cominciare, comporta maggiore fatica per quanto riguarda la pulizia rispetto ad altri colori. Non solo perché le macchie saltano subito all’occhio ma anche perché appaiono più evidenti ditate e impronte sulla superficie riflettente. E ancora, l’arredamento immacolato può anche trasmettere una sensazione di “freddezza”; una cucina con tali caratteristiche, in altre parole, non risulterà di certo la massima espressione dell’accoglienza e della familiarità. Si tratta di una scelta drastica, insomma. Molto dipende dai gusti personali, dal tipo di atmosfera con cui si desidera caratterizzare il proprio mondo domestico e anche dal modo in cui è organizzata la propria quotidianità. Bisogna mettere tutti i pro e tutti i contro sul piatto della bilancia. Come in ogni cosa, del resto. In foto Yara, una bella cucina bianca lucida firmata Cesar. Dettagli: anta base e colonna laccato lucido bianco, maniglia yara a incasso alluminio bianco. Anta pensile vetro bianco acidato, maniglia filo alluminio bianco. Penisola con piano corian finitura glacier white, spessore 1,2 cm per top e 12 cm per blocco lavaggio e cottura. Base elemento finale quadro in vetro. Cappa isola ovale bianca.


Cucina bianca lucida, una scelta intramontabile: Cucina bianca lucida moderna

Cucina bianca lucida moderna La cucina bianca lucida moderna incarna innanzi tutto il mood minimalista: quasi tutti i modelli, infatti, sono contraddistinti da forme squadrate, essenziali, geometriche. Superfici ampie, comode e funzionali, zero spazio per fronzoli di sorta. Ma bisogna ricordare che la cucina bianca è anche figlia di una tradizione inossidabile. Se si desidera scansare il rischio che, col tempo, l’effetto possa un po’ stancare o risultare monotono, compensate con i colori per quanto concerne le pareti oppure i rivestimenti. O, in alternativa, scegliete accessori e stoviglie da mettere in vista e che siano particolarmente vivaci proprio dal punto di vista cromatico. Affidatevi alla vostra stessa creatività e osate un po’; non c’è pericolo di esagerare, se comunque il candore è protagonista dell’ambiente. In foto la cucina Orange Evolution di Snaidero, design Michele Marcon. Lo stile è in linea con i trend del momento, dunque caratterizzato da volumi primari e abbinamenti cromatici “gentili”. Orange Evolution si presta a composizioni altamente personalizzabili, per cucine ad angolo con penisola, cucine con isola, cucine con soluzioni living, in un'ampia gamma di forme, materiali e colori.