Vuoi una cucina bianca e grigia? Qui tante ispirazioni

- 29 luglio 2020

Perché scegliere questo abbinamento di colori

Per arredare la zona cucina è bene partire definendo lo stile che si voglia attribuire allo spazio.
Dal classico al moderno, dal minimale allo stile industriale, la cucina occuperà uno spazio importante sia in termini dimensionali sia di definizione estetico stilistica.
La scelta di una cucina in combinazione cromatica bianca e grigia renderà senza dubbio lo spazio elegante e raffinato al tempo stesso neutro per poter essere valorizzato e caratterizzato con un differente tocco di colore o inserimento di arredo più eccentrico e particolare.
L’accostamento colorimetrico bianco e grigio negli ultimi anni è diventato un trend, tra i più in voga per gli spazi giorno e nella fattispecie, per le cucine soprattutto moderne e contemporanee.
Bianco accostato al grigio rendono ottimi sfondi neutri nel caso in cui si voglia dare libero sfogo all’inserimento di accessori e complementi, puntando alla sperimentazione con tessili e materiali innovativi, in relazione alle stagioni e ai gusti.
Il rischio nel caso di questa scelta cromatica è quello di cadere nell’asettico creando ambienti freddi e privi di personalità: proprio per questo è importante completare lo spazio in maniera personale e coordinata al contesto.
L’accostamento grigio bianco può vedere differenti tonalità di grigio, dai caldi ai freddi, ai più chiari fino ai più scuri e importanti, creando gradevoli sfumature oppure importanti contrasti chiaroscurali.
Inoltre, è possibile completare questo gradevole accostamento con l’inserimento di elettrodomestici che possano completare al meglio l’estetica in linea o contrasto: piani cottura ad induzione neri, antracite o bianchi, forni e lavabi in finitura o in contrapposizione, in relazione al gusto e al design che vi si desideri attribuire.

Suggestioni romantiche e tratti minimali in un delicato connubio, per una cucina senza tempo.
È Gallery di Lube, una cucina con ante arricchite da un telaio semplice e lineare che ne conferisce il carattere moderno in grado di renderla adattabile a spazi di ogni genere dal più classico a quello più attuale.
La cucina Gallery di Lube riporta alla luce antiche tradizioni in chiave moderna: l’anta vede una maniglia integrata con presa stondata che si trasforma in elemento decorativo caratterizzandone la linea rendendola classicheggiante con un tocco attuale.
Le maniglie possono essere variate in relazione alle preferenze, dalle più moderne integrate a livello formale e materico e in tinta con l’anta, fino alle soluzioni più retrò o glamour, dalle linee moderne alle più antiche, tempestate di Swarovski, finitura argento, madreperla o nickel satinato.
Varie le essenze attuali e calde, in rovere, frassino e noce, una palette di colori dai più tenui ai più brillanti che siano lucidi oppure opachi, con ante lisce o modanate, per una cucina versatile e senza tempo.
In foto, soluzione angolare Gallery in toni di bianco per la composizione laterale a tutta altezza che prosegue nelle basi e per la penisola con bancone di lavoro a profondità implementata a 90 cm, arricchita con top, alzata paraschizzi e pensili in tinte di grigio antracite.
Le ante dei pensili, in toni di grigio si arricchiscono di vetri bianchi opalini trasformando così le ante cieche e donando un senso di leggerezza, concludendo poi con mensole a sbalzo che alleggeriscono la composizione, aprendola verso l'ambiente giorno.

Metropolis di Stosa: design e forme monolitiche in stile minimal

Metropolis di Stosa Cucine è un progetto che vuole rispondere alle nuove esigenze di cucina in termini di spazio e di vita quotidiana.
Una cucina innovativa che non limita la sua essenza alla mera preparazione e consumi dei cibi ma che si presta anche all’arredo dello spazio giorno, inteso come ambiente di vita comune, arricchendolo e valorizzandolo.
Una cucina giorno e living, una soluzione di arredo caratterizzata da effetti materici, da soluzioni di arredo multifunzionale, da soluzioni eclettiche e particolari che si adattano a diverse tipologie di ambiente e differenti spazi.
Abbinamenti di finiture e di materiali che puntano alla ricreazione di uno stile particolare, eclettico, elegante e minimale caratterizzato da venature di marmo e di legno, superfici lucide in contrapposizione a piani opachi e satinati, tonalità di colore in svariate gradazioni.
La cucina Metropolis di Stosa permette di unire funzionalità, estetica e design in una unica soluzione, dando vita ad arredi utili a completare ambienti tutti da vivere e da condividere, dove superfici per uso tecnico trovano incontro integrandosi con gli spazi dedicati alla convivialità.
In questa cucina, le nuove esigenze e le tradizionali abitudini si tramutano in design e in funzionalità.
Ergonomia ed estetica sono armoniosamente combinate tra loro per rendere un arredo capace di rispondere alle necessità e alle richieste dell’utilizzatore finale.
Inoltre, Metropolis è progettata con il nuovo sistema Stosa Evolution System, capace di massimizzare gli spazi rendendo soluzioni di arredo di grande capacità contenitiva, stile innovativo, possibilità di aumentare altezza e profondità dei pensili e delle basi.

Start Time Go di Veneta Cucine: versatilità e innovazione per una cucina funzionale

Articolazione formale, funzionale e colorimetrica per la cucina Start time Go di Veneta Cucine che propone una soluzione innovativa di arredo con la possibilità di estensione anche allo spazio living.
La cucina Start Time Go nasce per conferire allo spazio di preparazione dei cibi il sapore di un design dalle linee pure, uno stile giovane e frizzante, caratterizzato da colori cool, finiture in legno in linea con le nuove tendenze che puntano alla naturalezza, alla leggerezza e alla semplicità.
La particolarità dell’arredo di Veneta cucine è l’innovativo sistema di apertura a gola delle ante caratterizzato da una piccola maniglia incassata nello spessore con un profilo verticale per le colonne e orizzontale per le basi, cassettoni e ante, con possibilità di scelta tra differenti finiture.
In foto, modello a "L", dal design essenziale e grande libertà compositiva: sul lato destro è presente il blocco colonne con elettrodomestici grigio laccato, sul fronte un sistema in metallo caratterizzato da una boiserie con schienale su cui si aggancia il tavolo a penisola di forma irregolare.
Le basi frontali sono in rovere bianco con ante e cassettoni ad apertura per mezzo di un sistema a gola che rende l’estetica pulita e minimale.
Il sistema Start Time Go apre l’ambiente cucina alla zona giorno, arricchendo lo spazio living di stile e innovazione.

Clover di Lube: design contemporaneo e richiami retrò

Forma Mentis di Valcucine: alla ricerca della matericità

La cucina di oggi è uno spazio che deve essere pensato in maniera multifunzionale, orientato ad una progettazione poliedrica, declinabile in funzione delle esigenze di chi la vive quotidianamente.
Valcucine propone Forma Mentis, una cucina dal design minimale e lineare che racchiude in sé architettura dell’arredo, design, funzionalità ed estetica, in un unico elemento allo scopo di garantire benessere e assolvere alle esigenze del fruitore.
L’elemento d’arredo Forma Mentis si caratterizza per le sue linee e per la ricerca materica sia nella struttura sia soprattutto per quanto riguarda il design delle ante.
Gli elementi di chiusura della cucina sono costituiti da bordi inclinati e microrigati, studiati per enfatizzare la facilità di utilizzo, la semplicità di presa per un’apertura senza maniglie, garantendo al tempo stesso massima pulizia estetica e grande praticità d’uso.
Ogni elemento della cucina si caratterizza di profili metallici salva spigolo inseriti sui piani e sulle ante al fine di tutelare e proteggere i bordi, incrementandone la resistenza nel tempo.
La cucina può essere composta in relazione ai gusti e all’estetica desiderata, rendendo l’arredo unico nelle forme e nello sviluppo: per definirne il design desiderato è possibile valutare lo spessore del piano, la tipologia di gola e dei differenti profili con le diverse soluzioni cromatiche e le combinazioni che ne conseguono.
Forma Mentis Angel Skin Metal Titanio di Valcucine (soluzione combinazione in foto) vede una conformazione ad angolo con tavolo penisola e blocco elettrodomestici e pensili su un unico lato.
Design essenziale, linee pulite e estrema funzionalità per un arredo contemporaneo ed elegante.

Class Line di Febal Casa: eleganza e design funzionale

Dalla elaborazione del passato al fine di proiettarsi nel futuro, nasce questa linea di cucine dal retaggio classico con influsso Industrial Chic.
Nella linea Class Line di Febal è presente un’anta a telaio arricchita da cornice lineare e minimale utile a conciliare tradizione e gusto moderno: le aperture vedono doppia possibilità di scelta tra gola e maniglie.
La cucina vede la presenza di una forte espressività materica data dagli abbinamenti tra le finiture di ante e accessori, garantendo una forte connotazione estetica, evocativa e personale.
A livello cromatico vede laccature in Metal Skin, lavorazione manuale in grado di rendere l’effetto del metallo usurato.
Le laccature Metal Skin possono essere applicate anche al sostegno penisola per garantire un progetto coerente e coordinato tra le sue parti.
Il tutto è arricchito poi dall’eleganza del vetro serigrafato presente nell’anta a telaio classico in frassino bianco che garantisce un tocco di luce e trasparenza alleggerendo la composizione.
Il design vede la presenza di geometrie classiche e uno spirito moderno garantendo un mix di stili che danno vita ad una composizione senza tempo, con elementi a giorno in legno impiallacciato e finiture in effetto metallo “used”.
In foto, composizione a basi con finitura grigio chiaro effetto spatolato, blocco dispensa ed elettrodomestici a tutt’altezza in frassino bianco, arricchita da nuovi elementi a boiserie che permettono la presenza di librerie e ripiani contenitori che assicurino una continuità con lo spazio living.

Ki di Scavolini: essenzialità e minimalismo funzionale

Scavolini offre un innovativo programma di arredo “Ki” che parte dall’idea di base del nascondere la cucina con due elementi poiché sempre piena di oggetti: per celarla, mensole in legno e contenitori bianchi
Una composizione nuova, innovativa che si differenzi dalle altre anche solo al primo colpo d’occhio: in giapponese “Ki” significa contenitore, vasca e anche legno.
Un progetto dalle linee semplici, eleganti e raffinate al tempo stesso dinamico moderno, unico e persino futuristico, ricco di elementi esclusivi e moderni.
Gli elementi decorativi si caratterizzano per finiture in Olmo, Hono e Olmo Kuuki, ricco di elementi esclusivi e con un tocco di modernità, con due profili per i piani di lavoro: inclinato a 45° utile ad enfatizzare le linee essenziali, le forme pulite e razionali e squadrato con una maniglia in acciaio inox a tutta altezza e fianco con gola.
La cucina bianca e grigia Ki di Scavolini si caratterizza poi per un inedito elemento di personalizzazione costituito dal gruppo rubinetteria in finitura inox satinato e lavello in Cristalplant.
In foto, cucina Ki dal design minimalista, studiato nei minimi dettagli allo scopo di rendere una soluzione di arredo di grande carattere estetico e funzionalità estrema: le basi dell’isola sono in Laccato Opaco Grigio Ferro, top in grés Onice Perla con lavello da appoggio totalmente in Cristalplant
A parete, importante armadiatura Switch arricchita da ante in decorativo Olmo Hono con eleganti maniglie satinate che rendono un design ricercato e minimale.